Saranno presentati giovedì 10 novembre 2016 alle ore 12.30 presso l'Aurum di Pescara, nell'ambito della manifestazione "Villaggio della Comunicazione - Innovazione tecnologica e creatività", organizzato dal Co.Re.Com. Abruzzo, i sei documentari brevi della serie "La memoria lunga. Eredità culturali d'Abruzzo", prodotti dallo stesso Co.Re.Com Abruzzo e realizzati dall'Associazione Culturale Bambun in collaborazione con il progetto europeo Rete Tramontana 2014-2016.

Il format "La memoria lunga. Eredità culturali d'Abruzzo" è pensato come strumento per favorire la conoscenza del patrimonio culturale del territorio montano e rurale d’Abruzzo. La memoria lunga nasce dalla confluenza di ricerca antropologica e cinema, di indagine sul campo, relazione umana e tecnologia audiovisiva, dall’unione di testimonianze, documentazioni di attività, di vita quotidiana, di ambiente e paesaggio. La scelta micro-tematica ha permesso l’approfondimento su scala ridotta, l’apertura di un punto di osservazione ravvicinato sopra un particolare aspetto di un fenomeno, lasciandone la narrazione agli stessi interpreti e protagonisti.
Ideate e realizzate dal regista Stefano Saverioni e dall'antropologo Gianfranco Spitilli, le sei puntate della prima serie raccontano aspetti poco noti del vasto patrimonio culturale materiale e immateriale della provincia di Teramo e in parte della provincia dell'Aquila, con un taglio autoriale che cerca di coniugare la narrazione divulgativa e la profondità di osservazione.

In visione in anteprima la puntata dedicata al pastore poeta di Campotosto (AQ) Berardino Perilli.

Il progetto Tramontana è sostenuto da numerosi partner, in particolare:

Fondazione Tercas

Comuni di Crognaleto (TE), Montorio al Vomano (TE), Associazione Itaca (TE), Università degli Studi di Teramo

_____________________________________________________________________________________________

Cari soci e amici,
da quest'anno, con la dichiarazione dei redditi, è possibile scegliere di donare il 2x1000 alle associazioni culturali che non beneficiano del 5x1000, in quanto non ONLUS.

L’Associazione Culturale Bambun è accreditata presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT) come ente a cui è possibile donare il 2x1000, garantendo così un prezioso aiuto per lo svolgimento delle nostre attività.

In particolare, nel 2016, abbiamo creato il Centro Studi Don Nicola Jobbi per promuovere la ricerca antropologica, etnomusicologica e audiovisiva nell’area dell’Appennino Centrale, e garantire un adeguato percorso di studio, conservazione e fruizione da parte di studiosi e appassionati dell’imponente archivio/biblioteca del parroco “etnografo”, dando così seguito ad una delle nostre principali finalità statutarie: “Art. 6 - inventariazione, catalogazione, digitalizzazione, studio, pubblicazione, promozione e valorizzazione del Fondo di Don Nicola Jobbi”.

A breve troverete informazioni ulteriori sulle nostre attività sul nuovo sito in preparazione http://www.bambun.it/.

Vi chiediamo pertanto di SOSTENERE attraverso la dichiarazione dei redditi l’ASSOCIAZIONE CULTURALE BAMBUN, indicandola come beneficiaria del 2x1000. Basta riportare nello spazio apposito il nostro codice fiscale 92038210677 e firmare.

Grazie!

_____________________________________________________________________________________________

A sessant’anni dalla tragedia di Marcinelle e in un momento storico in cui le sfide della migrazione globale sono al centro del dibattito contemporaneo, il convegno si propone come momento d’incontro e riflessione interdisciplinare su temi di memoria culturale delle miniere e della migrazione italiana in Limburgo (belga e olandese) e Vallonia. Verranno approfondite le trasformazioni delle rappresentazioni delle miniere e dei migranti nell’arte, in particolare da parte di artisti di retroterra migratorio: letteratura (in italiano, neerlandese, francese), cinema, reportages, docufilm, teatro, arti figurative. Si esamineranno inoltre le eredità storiche delle miniere e dei flussi migratori legate all’evoluzione delle cités sorte in prossimità delle miniere. Particolare attenzione verrà dedicata alle politiche e pratiche di costruzione e mediazione della memoria, in Belgio, Olanda e Italia, da parte della storiografia e di poli museali, amministrazioni pubbliche, associazionismo.

Blog: https://convegnomemoriaculturale.wordpress.com

Organizzazione: Marco Prandoni e Sonia Salsi

Il programma integrale

 

_____________________________________________________________________________________________